venerdì 6 gennaio 2012

Torino passa al PalaAngels, vincono i Crabs

ANGELS SANTARCANGELO-ZEROUNO TORINO 58-72
Senz’armi davanti al colosso, i primi Angels del 2012 devono inchinarsi a una Pms Zerouno Torino che ha fatto la voce grossa nel secondo tempo e difensivamente ha concesso davvero poco. La partita è finita abbastanza presto, con Santarcangelo davanti a un canyon di 20 punti poco oltre la metà del terzo parziale (33-53 al 28’) e con gli ospiti a non mollare un attimo. Pochi sprazzi questa volta per i nostri, tutti arrivati a inizio gara o nel finale.
All’inizio, come si diceva, non era andata affatto male. Luca Bedetti aveva messo cinque punti puntando con successo a più riprese un certo Federico Tassinari, Ancellotti aveva avuto ottimo impatto e il 10-10 sulla tripla di Pesaresi segnalava di una gara presa per il verso giusto dai clementini. Portannese rimane una spina nel fianco, ma quando Rivali mette i due punti del 18-15 in contropiede (11’) i segnali rimangono positivi. Poi invece arriva il super parzialone di Torino. Prima è uno 0-9 che manda a tabellone il 18-24, poi si arriva addirittura 20-31, il che vuol dire un 2-16 torinese con Conti sugli scudi (8). I gialloblu provano a reagire, si portano sotto con un’altra tripla di Pesaresi (ma i partita si tirerà in totale con 2/22) e sul 27-34 del 19’ sperano di poter andare all’intervallo lungo con mentalità positiva. Sensazione frustrata dalla bomba di Defant allo scadere, una tripla che vuol dire +10 Pms ma che soprattutto cambia ancora una volta l’inerzia del match.
Nella ripresa i due di Ancellotti per il 33-45 sono l’ultimo acuto, di lì in poi altro break della squadra di Faina e match che si chiude sul 33-53. Si rimane a galleggiare a -20 e fa obiettivamente male, ma altrettanto sinceramente questa Torino ha dimostrato di essere di un’altra categoria. Nel quarto parziale buoni segnali di attività e decisione nell’attaccare il canestro, qualche segnale di reazione e una gara che si conclude sul 58-72. Sabato sera arriva Omegna, sempre forza Angels!
www.basketsantarcangelo.com
Angels

FIORESE BASSANO-BASKET RIMINI CRABS 71-76
Buon anno, tifosi dei Crabs!
Il 2012 comincia nel migliore dei modi: i ragazzi di Ambrassa, infatti, dopo quasi un mese - era l'8 dicembre contro Ravenna -, tornano in campo e riprendono da dove avevano lasciato, vincendo.
C'è Bruni e ci sono gambe inizialmente imballate dal recupero di preparazione delle ultime settimane: l'inizio è quello ormai classico co un primo quarto da dimenticare, senza segnare in attacco e con poca lucidità in difesa. Bassano chiude sul +6, 22-16, e va pure bene...
Nel secondo quarto si cambia registro, tanti recuperi e rimbalzi offensivi valgono il vantaggio poche azioni prima dell'intervallo. Al 20' si va al riposo sul 35-37.
Nel terzo quarto i Crabs piazzano un parziale micidiale che li porta i più di un'occasione anche sul +12 e solo qualche sanguinosa persa tiene la Fiorese dentro al match. Al 30', 52-56.
L'ultima frazione è una sofferenza: Silvestrini guida un immediato parziale di 0-4 e i Crabs sembrano poter gestire il vantaggio.
Invece la pressione dalla rimessa di Bassano produce palle perse e manda in confusione i granchi: sul 63-68 viene fischiato un discutibile tecnico a Bruni che riapre i giochi. Antroops segna in fade away il canestro del 70-70, poi Bassano spreca troppo e Silvestrini riporta in avanti i suoi.
Il finale si decide dalla lunetta: Gasparin va 0/2 sul +2 Crabs, ma Bassano non ne approfitta; a 19" Pietrobon ha ancora i liberi per pareggiare, ma anche lui non "bolla", 0/2 e allora Gas non trema e con lui Hassan. Il 4/4 finale dalla lunetta chiude la partita sul 71-76.
Al Pala Angarano è bolgia, grazie alla quarantina di infuocati tifosi riminesi: 40' minuti di cori incessanti. Più undicesimo uomo di così!

Nessun commento:

Posta un commento