martedì 10 gennaio 2012

I Gunners salutano il 2012 superando il Cusb


NBU RIMINI (AUSA DIVISION): YOUNG GUNS-CUSB 70-61
YOUNG GUNS: Lazzati 6, Morelli 5, Zanon 3, Taddei 30, Giagoni 2, Succi 6, Hernandez 14, Falorni 4, Bertazzolo 0.
CUSB: Mosca 7, Ferosi 2, Rizzo 24, Valentini 3, Martinese 2, Franzoso 3, Sglavo 18, Costantini 2.

Prima partita dopo i bagordi natalizi (le panze avanzano) e subito inizio col botto:
1° Quarto. Marchiato a fuoco dai Gunners che non sbagliano nulla nelle due metà campo (nonostante il gioco di squadra latitante) che chiudono avanti 25-10!!!!
2° Quarto. In sostanziale equilibrio dove anche chi subentra riesce a mantenere il trend positivo della serata e grazie alle folate dei giovani e all'esperienza dei vecchi i Gunners raccimolano altri 3 artopunticini e vanno al riposo lungo sul 42-24.
3° Quarto. In cui il Cusb inizia a difendere a tutto campo cercando di riavvicinarsi, senza grossi risultati vista la voglia di vincere dei guns e lo scoramento che si insinua nei giocatori Cusb, cosicchè altri 2 punticini in cascina e si finisce sul 56-36 (anche se 9 tiri liberi sbagliati dai Gunners nel finale di quarto gridano VENDETTA!!!!)
4° Quarto. Che prende il via con i Gunners forse troppo rilassati e il Cusb con 5 punti consecutivi torna a crederci, la difesa tutto campo da' i suoi frutti e manda fuori di testa i gunners che a 4 minuti dal termine si trovano avanti di sole 5 lunghezze, qualche cambio tattico e i guns riprendono le redini della partita chiudendola poi in tranquillità!!!!! Grande prova corale dei Gunners, portati alla vittoria da un Taddei mostruoso in attacco, un Hernandez determinante su ambo i lati del campo, un Lazzati finalmente roccioso sotto canestro, un Morelli sempre più play occulto (chi ritrovasse due corde vocali alla Media 7 è pregato di riportarmele grazie) della squadra e direttore d'orchestra in difesa dove l'intera squadra segue le sue direttive e tutti fanno un lavoro enorme, in definitiva un GRANDE APPLAUSO a tutta la squadra!!!!!
Marco Morelli

Nessun commento:

Posta un commento