lunedì 23 gennaio 2012

Fabriano supera gli Angels, Crabs asfaltati

SPES FABRIANO-ANGELS SANTARCANGELO 82-72
Niente da fare, a Fabriano non arriva la doppietta perché nell’ultimo e decisivo quarto la Spider mette il turbo e con 26 punti vola verso l’82-72 finale. Peccato perché, pur con Andrea Ancellotti assente, i nostri erano stati capaci di partire forte e tornare in gara dopo una parte centrale nella quale i marchigiani avevano avuto la meglio. Ottimo l’apporto di Jacopo Silimbani, che nel giorno del compleanno firma 22 punti con 8 rimbalzi. Decisiva nel bilancio finale della gara la percentuale da tre punti, con Fabriano a 10/16 e Santarcangelo invece ferma a 5/16.
L’inizio di gara è nel segno di una squadra che ha tanta voglia di tornare a volare. Broglia firma il canestro con libero aggiuntivo per il 4-8, la Spider torna avanti con un 8-0 (12-8 al 6’, canestro di Usberti) ma i clementini sono sempre sul pezzo e vanno 15-19 al 9’ con due liberi di capitan Rivali. Sulla scia di un ottimo primo parziale il vantaggio si allunga fino al +6 del 12’ (19-25, canestro di Bonaiuti), forbice che però d’ora in avanti tenderà a ridursi. Fabriano è pur sempre reduce da un ottimo periodo e lo fa vedere con una manovra d’attacco che torna fluida. I liberi di Castelletta e il canestro di Usberti sono la parte finale di un parzialone di 19-4 che gira completamente il match e nella parte conclusiva del secondo periodo sul tabellone è segnato un preoccupante 38-29.
A Treviglio però i nostri hanno fatto vedere che la voglia di vincere c’è, è intatta, e la reazione arriva. Il terzo periodo è il regno di Jacopo Silimbani, incontenibile in attacco sotto tutti i punti di vista. Si comincia con rimbalzo d’attacco, canestro e libero aggiuntivo per il 42-36 del 21’ (in sostanza 6 di valutazione di 1 secondo), poi altro canestro e libero del 47-40, la tripla del 50-47 e quella che avvicina ulteriormente i nostri sul 52-50 del 27’. È a inizio di ultimo parziale però che arriva l’aggancio e questa volta lo firma Matteo Palermo con una tripla (56-56). Sarà l’ultimo acuto, perché di lì in avanti Fabriano torna quella del secondo periodo e Santarcangelo invece improvvisamente si blocca. Stanic, Gigena e Usberti portano il punteggio sul 65-56 del 34’, ma Rivali e Pesaresi ricuciono con 5 in fila. Non è decisa, insomma, ma abbastanza compromessa. Gli Angels ci provano e con un altro 5-0, firmato ancora da Pesaresi e Rivali, rimettono tutto in gioco (69-66 al 38’). Sul -3 quattro liberi di Iardella scavano l’ultimo solco, con la tripla di Stanic che mette fine a tutto (80-68 al 39’). Vince Fabriano 82-72.


BASKET RIMINI CRABS-OFFICINE CREATIVE MONTEGRANARO 63-85
Siccome c'è una prima volta per tutto, doveva arrivare anche la serataccia. Contro una signora squadra, solida e ricca di opzioni, i Crabs incappano nell'unica batosta della stagione, incassando un perentorio 63-85 che si commenta da solo.
E siccome a volte le lune storte si allineano non solo i Crabs giocano male, ma Montegranaro gioca benissimo, meritando appieno lo scarto.
Nel primo quarto c'è partita, le due squadre si fronteggiano a viso aperto ed in sostanziale equilibrio, benché gli ospiti chiudano in avanti sul 17-18.
Nel secondo quarto Montegranaro rivela uno dei suoi punti di forza, una panchina da oltre 30 punti di media che produce il break - fino ad un massimo di +12 -, consentendo all' "orco" Nobile di starsene comodamente seduto a rifiatare. Per Ambrassa l'unica buona notizia arriva dal positivo esordio dell'energetico Polverelli, ennesimo prodotto del vivaio, appena liberatosi da San Patrignano, che in 7' produce 4 punti con 4 rimbalzi e due falli subiti. 
Si va all'intevallo sul 32-40.
Il terzo quarto chiude anticipatamente la contesa: i padroni di casa non segnano mai, gli ospiti sempre ed il parziale non necessita di ulteriori commenti, 6-24.
Gli ultimi 10' filano via senza troppe emozioni, sebbene i biancorossi provino a più riprese  ad imbastire l'ennesimo miracolo. Ma non è serata.
Finisce 63-85.

Nessun commento:

Posta un commento